Innanzitutto alcuni semplici consigli su cosa fare prima di iniziare a lavorare nuovamente con il decespugliatore:

  • Controllare il filtro aria
    Pulirlo e se ormai troppo usurato sostituirlo, eventuali corpi estranei che riuscissero ad entrare nel motore potrebbero danneggiarlo irrimediabilmente, intasare i getti o portare ad un’usura anomala di cilindro e pistone.
  • Controllare candela
    Anche in questo caso verificare che sia ancora in buone condizioni, ripristinare la distanza fra gli elettrodi e se possibile dopo qualche minuto di utilizzo procedere ad un’ispezione del colore per controllare anche la corretta carburazione
  • Immettete nuova miscela
    Sicuramente a fine stagione avrete tolto la miscela, se non è stato fatto fatelo adesso, la miscela vecchia può provocare danni o malfunzionamenti avendo perso le molecole più volatili che la componevano
  • Provate a mettere in moto
    Dopo aver pompato la benzina nuova attraverso l’apposito “cicchetto”, aver tirato l’aria, aver controllato che il ruttore sia su ON provare ad avviare. Dopo pochi colpi dovrebbe essere in moto, procedere quindi ad un graduale riscaldamento prima di iniziare a lavorare.
    Qualora non si accendesse controllare che la candela scintilli correttamente o procedere in primis alla sua sostituzione o controllo di bobina e masse, se invece la scintilla è forte e sicura verificare il carburatore che non abbia getti e passaggi intasati. Qualora il tuo decespugliatore si rifiutasse ancora di partire, contattaci

 

Inoltre non dimenticate l'abbigliamento da lavoro!

Infatti come ogni giardiniere ben sa, l’utilizzo di un corretto abbigliamento professionale da giardinaggio, è fondamentale per lavorare in sicurezza.

Utilizzare casco di protezione

Il casco da giardiniere è un sistema ottimale perché protegge gli occhi da schegge e sassolini lanciati dai vari strumenti utilizzati, gli orecchi dal suono dei motori e infine la testa da ogni possibile danno come una caduta accidentale

 casco da giardiniere

 

Indossare guanti idonei 

Un buon guanto da giardiniere permette di mantenere la giusta sensibilità preservando le mani sia da danni più leggeri come calli e vesciche, ma soprattutto da tagli e contatti con eventuali sostanze chimiche

guanti da giardiniere

 guanti da giardiniere

 

 

Pantaloni da lavoro
Pantaloni idonei per proteggere da eventuali oggetti “volanti”, in grado di permettere un eccellente mobilità ma al contempo proteggere le gambe da urti e oggetti volanti, con comode tasche per avere a portata di mano tutto ciò di cui si necessita

pantaloni da giardiniere 

 pantaloni da giardiniere

 pantaloni da giardiniere

 

Scarpe Antinfortunistiche

Scarpe adatte anche a terreni difficoltosi in grado di assicurare sempre una buona aderenza al suolo, traspiranti per smaltire la sudorazione del piede durante gli sforzi, ma impermeabili all’acqua esterna. Che sostengano la caviglia in posizione eretta, evitando infelici distorsioni e proteggano l’intero piede da oggetti caduti o asperità del terreno.

scarpe da giardinaggio

 scarpe antinfortunistiche

scarpe antinfortunistiche da giardiniere

 

 

Una volta indossato un abbigliamento completo, maglio ancora se corredato da una specifica pettorina e sempre cercando di non lasciare mai pelle esposta, per evitare che un eventuale scheggia possa ferirci e possibile iniziare a lavorare nel proprio giardino.

 

Per chi invece preferisce un comodo Robot Tagliaerba, consigliamo di scoprire il nuovo robomow rx 50 pro s, un tagliaerba autonomo, semplice, gestibile dallo smartphone o da Amazon Alexa, con cui curare fino a 400mq di giardino senza pensieri.