Affilare la catena della motosega è un’operazione necessaria che può aiutarti a risparmiare fatica e usura alla macchina, ma soprattutto a rendere l’utilizzo più sicuro ed efficace.

La prestazione di taglio di una motosega, oltre che dalla qualità e dalla potenza del motore, infatti, dipende in modo decisivo anche dalla qualità e dallo stato della catena.

Una catena poco affilata non solo si consuma molto più rapidamente di una in buono stato ma comporta anche un dispendio maggiore di carburante, oltre a produrre tagli imprecisi e molto lenti.

Leggendo questo articolo, saprai come si affila una motosega correttamente, proprio come fanno i veri boscaioli. Vediamo insieme tutti i passaggi da seguire.

Quando si deve affilare la catena della motosega?

Per capire se è arrivato il momento di affilare la motosega, ti basterà semplicemente prestare attenzione a questi 5 segnali:

  1. La catena ha difficoltà a penetrare da sola nel legno e bisogna spingere leggermente sul motore per riuscire a tagliare;
  2. Fuoriesce del fumo dalla catena mentre si taglia, anche se la catena è ben tesa e lubrificata;
  3. La motosega tende verso una determinata direzione e il taglio risulta storto, perché probabilmente i denti hanno lunghezze irregolari;
  4. In caso di taglio dritto o trasversale, la catena non produce più trucioli grossi ma residui tipo segatura fine;
  5. La motosega singhiozza e crepita durante il taglio e non si riesce più ad utilizzarla correttamente. 

In presenza anche di una sola di queste problematiche, è arrivata chiaramente l’ora di procedere alla affilatura della lama della motosega.

Modi di affilare le catene di una motosega

La catena di una motosega può essere affilata in due modi: a mano o ricorrendo ad un sistema meccanico, che è indubbiamente il metodo più rapido, comodo e preciso.

Al contrario, affilare la catena della motosega a mano può rivelarsi un’operazione molto lunga da svolgere ma assai efficace per lo stato d’uso della tua motosega.

Per l’affilatura della catena a mano ti serviranno:

  • Tondino;
  • Lima piatta;
  • Lima tonda con portalima;
  • Dima per affilatura;
  • Morsa per ceppi;
  • Calibro di profondità, per misurare i denti della catena;
  • Piano solido, dove appoggiare la motosega.

Come si affila la catena della motosega?

L’affilatura può essere fatta da un riparatore professionista sia a mano sia con l’ausilio di macchinari specifici. Se vuoi provare da solo, fai attenzione e segui questi passaggi che ti spiegano esattamente come si affila una catena della motosega.

Innanzitutto, posa la motosega su un piano solido o stringila in una morsa, in modo da renderla stabile per consentire un'affilatura più sicura e precisa. Poi puoi procedere come segue:

  • Usa la lima della misura adatta alla catena della tua motosega: la lima va usata solo all’andata, sollevandola al ritorno;
  • Individua il tagliente principale come punto per iniziare: sarà quello più in basso sulla catena. Se tutti i taglienti sono più o meno uguali puoi iniziare ovunque. Segna il primo tagliente con un pennarello per ricordarti dove hai iniziato;
  • Poggia la lima nell’incavo di fronte al tagliente e tienila ferma, in modo da affilare ogni tagliente con lo stesso angolo con cui è stato affilato il primo;
  • Falla scivolare lungo la faccia del tagliente e lavora ogni dente allo stesso modo, facendo scorrere con la mano la catena, così che ogni dente già affilato vada a finire nella parte inferiore della motosega;
  • Inverti il lato della sega e procedi ad affilare i denti sul lato opposto;
  • Muovi la lima sempre perpendicolarmente rispetto alla barra, mantenendo un angolo di 90°;
  • Ruota la lima ad intervalli regolari per non consumarla da una sola parte;
  • Conta il numero di passaggi della lima mentre affili, in modo da farne un numero uguale anche sull’altro lato e avere denti della stessa lunghezza;
  • Quando hai finito, olia la catena e controlla la tensione.

Prima di procedere, ricordati sempre di pulire e sgrassare la catena con acquaragia o con un detergente sgrassatore. Controlla, inoltre, che non ci siano maglie o denti della catena piegati o rotti: in tal caso sarebbe meglio sostituirla immediatamente.

Come cambiare la catena della motosega?

Qualora la tua catena sia ormai completamente usurata, non ti resta altro da fare che sostituirla, fortunatamente con un'operazione che richiede solo pochi minuti.

Guarda il video per scoprire come fare: per questo test utilizzeremo una motosega Stihl MS 170

Potature, abbattimenti di alberi, il taglio della legna per il barbecue o il caminetto. Nessuno di questi lavori sarebbe possibile senza una motosega.

Prenditi cura della tua attrezzatura di taglio e non lasciare che il tempo e l’usura ne compromettano l’utilizzo. Rendi la catena della tua motosega ancora più performance scegliendo i prodotti giusti per un affilatura a prova di taglio.

Nel nostro shop potrai trovare molti strumenti che ti possono facilitare nell'operazione di affilatura della catena della motosega.